Ci siamo. Complice un freddo sabato pomeriggio di fine ottobre ho terminato Le notti di Salem! Nei prossimi giorni posterò la recensione ma, per adesso, volevo rimarcare la bellezza di questo libro. Se non lo avete letto correte a farlo, se lo avete già letto vi assicuro che la rilettura dà ancora più soddisfazione della scoperta di questo romanzo.

Ma lasciamo da parte Le notti di Salem.

E’ il momento di buttarsi a capofitto in Shining, sperando che i prossimi giorni mi lascino un po’ più di tempo libero per dedicarmi alla lettura. Nel caso di Shinig, come ho già avuto modo di dire, si tratta per me della prima volta.
Ho visto spesso il bellissimo film di Kubrick ma non avevo mai sentito la necessità di leggere il libro da cui è tratto. Anche perché in molti non lo amano particolarmente e anche questo, forse, mi aveva tolto la voglia di leggerlo. Adesso, invece, sono contentissima di farlo e sono proprio curiosa di vedere tutte le differenze col film (che si dice siano numerose) ma, soprattutto, sono curiosa di conoscere il personaggio di Jack così come lo ha tratteggiato lo zio Stevie.

Come al solito di seguito trovate i dati relativi all’edizione che leggerò:

Brossura 429 Pagine

ISBN-10: 8845215598

ISBN-13: 9788845215599

Editore: Bompiani (I grandi tascabili, 132)

Data di pubblicazione: Jan 01, 1990

Traduzione: Adriana Dell’Orto

E ora scusate ma ho un impegno. Con Jack
Annunci